Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 



     Sito in via Kennedy, il parco archeologico di Alezio fu inaugurato il 24 novembre 1968 e presenta Tombe a cassa monolitica e a cassa di lastroni la cui datazione oscilla tra il V ed il III sec. a.C..
Raccoglie 18 tombe messapiche molte delle quali sono state recuperate in maniera casuale, durante lavori compiuti nell'abitato di Alezio mentre alcune provengono dagli scavi della necropoli messapica in località Monte d'Elia. Sono ospitate 6 tombe a cassa monolitica ed 11 a lastroni oltre a vari elementi di copertura. Il tutto è realizzato con materiale calcareo locale.
La principale testimonianza rimane la grande tomba monumentale venuta alla luce il 20 novembre 1965 in un terreno di proprietà della famiglia Ingrosso, ma anticamente posseduto dai Tafuri, nobile famiglia gallipolina. La tomba è composta da 20 lastroni in tufo locale che formano un volume complessivo di circa 10 m³. Le tombe ivi contenute sono state smontate dal luogo di origine e rimontate, mantenendo l'orientamento originario, sotto la direzione del Geom. Salvatore Bolognese, Ispettore Onorario ai Monumenti e agli scavi di Alezio.

 

 

Vai all'inizio della pagina